Error message

Notice: Undefined offset: 1 in counter_get_browser() (line 70 of /web/htdocs/www.faiponline.it/home/drupal/sites/all/modules/counter/counter.lib.inc).

Giorno della memoria: ricordiamo il passato per costruire un futuro migliore

Fra le atrocità che il Giorno della Memoria ci costringe è ricordare c’è anche il programma Aktion T4, diventato tristemente noto come l’Olocausto delle Persone con disabilità. Milioni di Persone assassinate nei lager nazisti, ritenute vite non degne di essere vissute, pesi per la società, esseri da sopprimere. Una storia dell’orrore tra gli orrori. 

Neurotizzazione per il recupero delle mani: in Emilia-Romagna, trattati 14 pazienti

L’ultimo intervento a dicembre su un trentottenne infortunatosi sul lavoro | Collaborazione tra il MRI e la Neurochirurgia dell’Ospedale di Lugo (RA) | L’innovativa tecnica chirurgica consiste nella riparazione di un nervo ricevente non attivo attraverso la connessione a un nervo donatore sano.

Vogliamo circolare liberamente e in sicurezza nelle nostre città

«Il diritto all’inclusione e alla vita indipendente – scrive Vincenzo Falabella, riflettendo sulla tragica morte di un giovane con disabilità a Firenze, deceduto in seguito a una caduta nel centro storico della città – transita attraverso molti requisiti fra loro intrecciati. Uno di questi è poter circolare liberamente e in sicurezza, senza timore per la propria incolumità, nelle nostre città, nei luoghi delle nostre collettività»

Il pilota Gianluca Tassi si piazza al 24^ posto dopo la prima tappa dell’Africa Eco Race

Buona la prima. Il rally raid è in programma in Africa dal 7 al 19 gennaio 2020. 12 le tappe previste. Il pilota perugino paraplegico Gianluca Tassi, presidente del Cip (Comitato Italiano Paralimpico) Umbria, ha chiuso la prima tappa conquistando il 24esimo posto assoluto e 13esimo nella categoria SSV. Con il suo navigatore Angelo Montico hanno percorso la prova speciale di oltre 23 km con il tempo di 39'11".

Sarà Carlotte Kiekens a guidare l’Unità Spinale di Montecatone Rehabilitation Istitute SpA

Sarà la belga Carlotte Kiekens, 56 anni, fisiatra capo clinica del Centro di Riabilitazione Pellenberg all’Ospedale Universitario di Leuven, già membro di diverse organizzazioni scientifiche nazionali e internazionali, il nuovo direttore dell’Unità Spinale del Montecatone Rehabilitation Institute.

Pari opportunità e accessibilità ai servizi sulla rete dei carburanti

La rimozione di ogni ostacolo o barriera ai servizi offerti e in particolare l’assistenza agli automobilisti con disabilità anche presso le colonnine di distribuzione carburante adibite al self-service, consentendo in tal modo la pari opportunità nel fruire delle condizioni agevolate previste per tale modalità di rifornimento: lo prevede un protocollo d’intesa che verrà sottoscritto il 3 dicembre a Roma, tra FAIP, l’Unione Petrolifera e varie Associazioni di categoria.

La rivolta delle Carrozzine: Un libro che non è un libro

Gli anni dal ‘76 al ‘78 furono significativi sotto molti aspetti. Al di là degli innumerevoli cambiamenti culturali e sociali che mutarono la società di quel periodo, soprattutto ispirati, ma non solo, all’antipsichiatria di Basaglia, ai movimenti femministi e altri movimenti, anche nell’ambito delle lotte per i diritti delle persone con disabilità stava avvenendo una piccola rivoluzione copernicana.

Né santi, né eroi, “solo” Persone!

«Auspico innanzitutto il superamento – scrive Raffaele Goretti, persona con disabilità, candidato all’Assemblea Legislativa dell’Umbria – di quel concetto che individua le persone con disabilità come “santi” o come “eroi”, negando quello di normalità che è alla base della convivenza civile, fatte salve le peculiarità che definiscono il progetto individuale e la presa in carico personalizzata.

Eutanasia, l’atleta paralimpica belga Marieke Vervoort ha scelto: è morta a 40 anni

Vervoort soffriva di una malattia degenerativa muscolare diagnosticata a 14 anni. Ha vinto un oro e un argento alle Paralimpiadi di Londra 2012 e altre due medaglie a Rio de Janeiro 2016. Proprio in quell'occasione aveva raccontato di aver già firmato i documenti per l'eutanasia nel 2008: "Quando arriverà il momento in cui i brutti giorni supereranno i giorni belli, ho pronto tutto".

Pages