Error message

Notice: Undefined offset: 1 in counter_get_browser() (line 70 of /web/htdocs/www.faiponline.it/home/drupal/sites/all/modules/counter/counter.lib.inc).

All’Unità Spinale di Pietra Ligure per un progetto di ricerca in biomeccanica del tiro con l’arco

Giovedì 28 aprile 2022 alle ore 14.30 presso l’Unità Spinale Unipolare dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, si è tenuta una giornata di valenza sociale e sportiva con la presenza dell’arciere delle fiamme d’oro Cinzia Noziglia, recente oro individuale e di squadra agli European Indoor Championships e recordman nella specialità dell’arco nudo.

Veneto: La rete di cura sul territorio delle Persone con lesione al midollo spinale: realtà a confronto

Le associazioni venete che rappresentano le persone con lesione midollare desiderano ringraziare gli intervenuti al Webinar per aver risposto all'invito e partecipato con noi il 4 aprile 2022 alla “Giornata Nazionale della Persona con Lesione Spinale”.

Lesioni midollari: l’ora del coordinamento, l’ora della formazione

Coordinamento operativo tra le Unità Spinali e i vari Centri dedicati, Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali specifici per le persone con lesione midollare, formazione di base e permanente per tutti i professionisti del settore sulle tematiche dell’assistenza e del recupero dell’autonomia, e ultriore coordinamento tra le pratiche cliniche utili a favorire la ricerca di base e applicata: sono le priorità emerse dagli eventi della XIII Giornata Nazionale della Persona c

Una ricerca europea centrata sulla ricostruzione del midollo spinale

Molte persone sono con disabilità per la lesione del midollo spinale, ciò che spiega il pullulare di notizie, spesso infondate, sulla riparazione del “guasto” al midollo. In realtà, quando ci saranno risultati veri lo si saprà subito, considerando che una cura costerà meno della spesa assistenziale e quindi il sistema sanitario sarà il primo a ricorrervi.

Interventi e azioni politiche sulle lesioni al midollo spinale dopo la pandemia

Come ogni anno, il 4 aprile prossimo vedrà la FAIP (Federazione Associazioni Italiane di Persone con Lesione al Midollo Spinale) particolarmente impegnata con la Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale, giunta alla sua tredicesima edizione, e questa volta saranno ben tre gli eventi previsti, a Bergamo, Milano e Verona, per declinare sotto i vari aspetti il tema “Unità Spinali, servizi dedicati e Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Un coordinamento per accogliere chi arriverà dall’Ucraina (con e senza disabilità)

Un Gruppo di Coordinamento interno al Consiglio Nazionale del Terzo Settore, che insieme ai Ministeri preposti e al Comitato Operativo Nazionale della Protezione Civile, organizzerà gli aiuti alle popolazioni civili dell’Ucraina, gestendo i flussi di coloro che giungeranno in Italia. E ad occuparsi prioritariamente delle esigenze delle persone con disabilità e delle loro famiglie sarà la Federazione FISH, rappresentata in tale organismo a fianco del Forum Nazionale del

Lesioni spinali, una cellula riprogrammata apre la strada al recupero motorio

Pronta a partire la sperimentazione sui pazienti di Hemera, spin-off delle Università degli Studi di Verona e La Statale di Milano, in collaborazione con ricercatrici e ricercatori dell’Istituto Clinico Humanitas. Una cellula riprogrammata con istruzioni precise: favorire la rigenerazione del tessuto nervoso, per creare una terapia utile a riparare le l

Bene la robotica in riabilitazione, ma mai perdere le relazioni umane di cura

È stato proprio questo uno dei primi punti fissati dalla FAIP (Federazione delle Associazioni Italiane di Persone con Lesione al Midollo Spinale), nel dare sostanza alla propria partecipazione ai lavori della Conferenza Nazionale di Consenso denominata “CICERONE”, recentemente conclusisi con la produzione dell’importante documento “La riabilitazione assistita da robot e dispositivi elettromeccanici per le persone con disabilità di origine neurologica”. 

L'otto marzo deve essere tutti i giorni

Quella di oggi non sarà una Giornata internazionale della Donna come le altre, in questo momento, infatti, non possiamo non guardare alla terribile situazione che stanno vivendo le donne dell’Ucraina, con e senza disabilità, dopo un periodo di due anni segnato dalla pandemia, che ha messo a dura prova tutti, ma soprattutto le fasce più fragili della popolazione e tra queste proprio le donne».

Pages